Attack the block

 

48600

Il cinema indipendente negli ultimi anni è sempre stato in grado di regalare opere interessanti in cui prevalgono le idee rispetto agli effetti speciali.
Film che sopperiscono a budget ridotti con trame originali e sceneggiature approfondite, come nei casi di Moon, District 9 o il recente Chronicle.
Quello che stupisce di Attack the block è la sicurezza di un veterano con cui è diretta quest’opera prima, che potrebbe benissimo appartenere ad uno Spielberg dei tempi migliori.
Il regista Joe Cornish gioca in modo creativo con i colori e i fumi di fuochi d’artificio in spazi stretti e bui come corridoi ed ascensori creando con semplicità tensione e atmosfere inquietanti. Ha la presunzione di inquadrare dal basso verso l’alto il protagonista Moses (la copia giovane di Denzel Washington) trasformandolo da peccatore ad eroe solitario e la sfacciataggine di far pronunciare frasi ad effetto ai suoi personaggi enfatizzandole come se fossero versi di un poema senza mai cadere nel ridicolo.
Regista che è anche autore di una sceneggiatura in grado di mescolare con disinvoltura fantascienza, horror, razzismo ed è abile nel dire cose non banali con l’ironia che, se ben dosata, può essere molto più efficace del prendersi troppo sul serio.
Uno dei pregi maggiori è quello di saper citare il cinema di fantascienza senza esserne tuttavia troppo legato come accade in Super 8, ma ribaltandone le prospettive: i giovani protagonisti non sono innocenti e pieni di speranze ma immersi in un contesto sociale che li porta a rubare e a spacciare. Non c’è neanche tempo per accusarli che subito tifiamo per loro mentre si trovano a dover difendere il loro quartiere (il blocco) da un’invasione aliena.
Evento che porterà Moses ad un’inaspettata maturazione e lo renderà protagonista di un emozionante climax finale con un avvincente uso del ralenty.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni, Stagione 2011-12 e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...