The Master

Anche se il messaggio che supporta un film è pessimista, controverso o non conciliante, dev’essere raccontato in modo da appassionare lo spettatore o almeno farlo riflettere.
In The Master questo avviene solo parzialmente e si rimane piuttosto indifferenti alla storia raccontata, nonostante sia un’opera complessa e ricca di spunti di riflessione.
Se nel precedente Il petroliere, il regista Paul Thomas Anderson si concentrava sul rapporto fra due protagonisti/antagonisti, qui segue lo stesso percorso formale con la consueta classe e personalità ma senza la stessa intensità e asciuttezza narrativa.
La storia si ispira alla nascita del movimento di Scientology ma al regista interessa evidenziare la reciproca attrazione fra Freddie Quell (Joaquin Phoenix), reduce di guerra disturbato e alcolista, e Lancaster Dodd (Philip Seymour Hoffman), il “master” del titolo che affascina e accoglie Freddie nella sua setta religiosa chiamata “La causa”.
Purtroppo è proprio su questo fondamentale aspetto che il film non convince pienamente. Non aiuta infatti che entrambe le figure nel corso della vicenda non maturino, neanche in negativo, e il loro rapporto non conduca da nessuna parte. Lo stesso protagonista de Il petroliere affrontava una parabola discendente che sfociava nella più brutale violenza coerente col suo personaggio.
Nonostante i due interpreti principali siano straordinari, la performance di Joaquin Phoenix – impressionante il modo in cui parla e cammina – appare eccessivamente forzata e si vede che eccede nel caricare il personaggio. Forse l’intento del regista era proprio questo: esasperare la contrapposizione fra i due e mostrare l’inutilità del culto religioso nel guarire le persone, tantomeno dalla follia.
Ma come afferma un membro della setta, le teorie di Lancaster Dodd sono assurde e spiegate in modo confuso. Anche il messaggio del film.

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni, Stagione 2012-13 e contrassegnata con , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...