Into darkness – Star Trek

Fra sequel e remake ci si lamenta sempre più della presenza di blockbuster senz’anima e senza idee.
Into darkness – Star Trek riesce a non deludere e ad essere superiore all’originale. Senza eccellere ma sfruttando al meglio le armi a propria disposizione.
Il ritmo, i dialoghi frizzanti e l’azione sono le parole d’ordine che J.J.Abrams traduce in immagini come meglio non poteva fare grazie ad una regia mai fuori posto che ci fa danzare nello spazio insieme all’Enterprise in un frenetico valzer di situazioni.
Inizialmente il film viaggia su binari un po’ prevedibili riproponendo alcuni temi già riscontrati nel primo capitolo e soprattutto la trama sfrutta un meccanismo fin troppo riconoscibile: sequela di eventi inspiegabili – impossibile non pensare alla struttura narrativa di Lost – rivelati poco alla volta, che culminano in un lungo spiegone/rivelazione. Soluzione che tuttavia fornisce la spinta necessaria alla storia per decollare e da quel momento l’azione diventa vero e proprio motore del racconto e non meccanismo fine a se stesso. Così tutte le esagerazioni tipiche del suo cinema e della fantascienza trovano la massima espressione e giustificazione.
Come dicevamo in partenza il film non è solo questo, ha un’anima e infatti si concentra molto sulle emozioni, in particolare sull’intenso rapporto emotivo fra Kirk e Spock. Un’emotività che però nel tentativo di mostrarci personaggi sfaccettati a volte è fin troppo enfatizzata e corre il rischio di sembrare innaturale.
Per questo ci appare come un regista dalle indubbie qualità tecniche ma che forse deve ancora trovare una sua identità precisa e personale per maturare definitivamente. E’ sulla buona strada.

Spock (Zachary Quinto), John Harrison (Benedict Cumberbatch) e Kirk (Chris Pine)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni, Stagione 2012-13 e contrassegnata con , , , , , . Contrassegna il permalink.

Una risposta a Into darkness – Star Trek

  1. Pingback: La mummia | Il cucchiaio non esiste

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...