Thor: The dark world

La domanda che bisogna farsi è quanto si è disposti ad accettare quello che sai già di ricevere da ogni nuovo film Marvel.
Ormai non ci troviamo più di fronte a singole opere, ma a componenti di un mosaico potenzialmente infinito. Thor: The dark world, con i suoi rimandi agli altri film – spassoso il riferimento a Captain America – e alle immancabili scene post-titoli di coda, non fa eccezione.
Tornando alla domanda iniziale, se si accetta il prodotto per quello che è, ovvero un blockbuster adrenalinico e divertente, non si rimane delusi. Il punto è che tutta la mitologia attorno all’universo di Thor è forse quella che potenzialmente potrebbe regalare qualcosa di epico e di più ampio respiro rispetto ad altri cinefumetti.
Il regista Alan Taylor ha uno sguardo tutt’altro che banale – come dimostra l’entrata in scena di Thor (Chris Hemsworth) – e sembra più a suo agio rispetto al predecessore Kenneth Branagh, grazie a momenti che offrono dei colpi d’occhio notevoli quanto inaspettati, oltre ad alcune scene madri realizzate in modo sincero e che coinvolgono realmente. Riesce quindi ad avere una sua impronta nonostante sia chiaramente debitore de Il signore degli anelli nel prologo e di Star Wars (o meglio Star Trek) nelle battaglie aeree.
Conta molto anche la presenza di Loki (Tom Hiddleston): quando hai un personaggio così ambiguo che non sai mai se sta mentendo o no, hai già vinto in partenza. Anche se il rischio di cadere nel macchiettistico è sempre dietro l’angolo. Ci auguriamo che non accada mai.
Tutto questo però viene se non vanificato, sicuramente appiattito e banalizzato dalla costante ironia. Non perché sia necessariamente un male ma se ad ogni scena ambientata sulla Terra so già in anticipo che dovrò aspettarmi siparietti comici o vedere personaggi creati solo per quello (la stagista Darcy), la cosa può diventare irritante.
E’ come avere di fronte un amico con cui sai di passare due ore in allegria ma speri sempre che possa maturare.

Loki (Tom Hiddleston) e Thor (Chris Hemsworth)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni, Stagione 2013-14 e contrassegnata con , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...