Star Wars: Il risveglio della Forza

1445271700_star-wars-il-risveglio-della-forza_poster-ufficiale

Pubblicato su logomerig-132-e13679563809294

Il mito si costruisce col tempo, quando vai ad intaccarlo devi tener conto della realtà. La consapevolezza che quella magia non si può ricreare e non ha neanche senso aspettarsela. Quello che è stato fatto può solo essere portato ai giorni nostri e plasmato dalla modernità. J. J. Abrams lo fa nel miglior modo possibile, almeno l’unico attualmente e realisticamente concepibile. Il nuovo Star Wars vive infatti di una serie di compromessi necessari a soddisfare i fan e ad aprirsi alle nuove generazioni. Nell’accontentare entrambe le categorie (con successo) rinuncia inevitabilmente al pieno sviluppo di una propria identità.
Dal momento in cui si è capito quale direzione avrebbe intrapreso il nuovo corso – con il ritorno di Luke, Han e Leia – bisognava accettare che per tornare in quell’universo sarebbero state riproposte certe dinamiche e colpi di scena “familiari”.
Ogni elemento che ritorna dalla saga originale – non solo personaggi ma anche oggetti ed astronavi – ha il suo ingresso ad effetto che il regista si sforza di renderlo il più possibile integrato e funzionale al contesto per allontanare l’effetto, comunque presente, di autocelebrazione. Questa strada ha tuttavia permesso di scrollarsi di dosso l’aspetto scintillante e digitale dei prequel e di tornare a respirare l’atmosfera di un futuro sporco e polveroso. Il deserto in cui la protagonista Rey si muove tra i relitti di astronavi immense e l’idea di non mostrare quasi mai le battaglie nello spazio ma vicine alla superficie dei pianeti, quasi a contatto col terreno, danno quella concretezza che si era persa.
Al netto di una sempre maggior standardizzazione dei blockbuster, della mancanza di originalità e del bisogno quasi patologico di guardare al passato, non si può che lodare la scelta di mettere al centro di tutto la Forza. L’aspetto mistico-religioso della saga riacquista importanza e centralità nell’accompagnare la storia. In modo molto intelligente vediamo che chi se ne serve sta ancora imparando a maneggiarla e ne cogliamo l’aspetto più profondo: quello di un potere in grado di indirizzarti verso il giusto cammino, come una scalinata che conduce al proprio destino.
A ben vedere il tema portante della saga è sempre stato quello della scelta e delle sue conseguenze, Anakin scelse il male diventando Darth Vader, Luke il bene. Da questo punto di vista i nuovi personaggi funzionano perfettamente e in un avventura che procede a passo spedito sono proprio i momenti delle decisioni o le pause prima di queste a dirci chi sono: Rey decide di aiutare il droide BB-8, portatore di un misterioso messaggio, e Finn tradisce il nemico per aiutarla. L’origine completamente diversa e l’evoluzione tutta da scoprire rendono Kylo Ren un nemico ricco di sfumature nonostante la voluta somiglianza con Darth Vader. Sorprende vedere che i nuovi eventi non risparmiano neanche i “vecchi”. Forse l’irresponsabilità di Han Solo potrebbe avere delle conseguenze e il suo rapporto con Leia, che attraverso piccole battute passa dalla rabbia all’ammissione di colpa, ha una sua importanza. Nelle pieghe delle motivazioni di ogni personaggio troviamo quindi quell’originalità che avremmo voluto estesa a più livelli.
È un operazione che porta con sé tutto il cuore e la buona volontà dei suoi realizzatori ma che funzionerà pienamente se nell’episodio successivo sarà in grado di staccarsi e raccontare la propria storia in modo più indipendente e coraggioso.

rehost2f20162f92f132f77d1c5b3-49bc-4572-88f5-4022dcfc0902

Rey (Daisy Ridley)

Annunci
Questa voce è stata pubblicata in Recensioni, Stagione 2014-15, Stagione 2015-16 e contrassegnata con , , , , , , , , , , , . Contrassegna il permalink.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...